Dal Corriere dell’Umbria, venerdì 16 marzo 2018:

Perugia – Perugia vola oltreoceano, in Oregon, e conquista l’Independence day, grazie a una piattaforma che contiene diverse app per la gestione della festa nazionale americana più importante. L’azienda è perugina, si chiama Teamdev e gli ideatori sono Andrea Cruciani, Paolo Possanzini, Antonio Natale e Marco Porcari.

La società, che opera a livello nazionale e internazionale nello sviluppo di sistemi informativi geografici, procedure applicative multi dispositivo e consulenza specializzata per l’innovazione tecnologica, viene fondata l’8 gennaio 2008 e proprio quest’anno ha celebrato i 10 anni, nel migliore dei modi: il loro progetto è fra i due selezionati a livello europeo, per supportare la cittadinanza di Independence.

“Siamo tutti tecnici, di varia estrazione, alcuni dei quali – racconta uno dei soci, Andrea Cruciani – hanno scoperto anche una vocazione imprenditoriale. La nostra società, una software house, è un insieme di saperi, in stile vecchie botteghe fiorentine, ma sul versante tecnologico”.

Il progetto ha ricevuto un finanziamento – premio per 30 mila euro, da fiware, un acceleratore d’imprese, partner ufficiale di Global City Team Challenge 2017: “ abbiamo proposto la nostra piattaforma tecnologica che è stata apprezzata. In sostanza, gestiremo l’evento sul versante tecnologico e della sicurezza: abbiamo ideato dei sensori per verificare gli addensamenti delle persone e predisposto una centrale operativa che trasmette istruzioni a tutti i soggetti coinvolti. Una sorta di cervello centralizzato che raccoglie le informazioni necessarie e poi le distribuisce ai vari operatori sul campo”. Il team si è già incontrato con gli organizzatori lo scorso gennaio a Washington per un primo confronto e si recherà nella città americana un mese prima dell’evento per “installare la procedura, formare il personale ed eseguire le prove generali. Saremo presenti anche il 4 luglio per collaborare con loro. In sostanza, con un sistema innovativo l’amministrazione pubblica della città americana potrà tenere sotto stretto controllo ogni aspetto sensibile della manifestazione, con particolare riferimento a comunicazione, viabilità e sicurezza.

La piattaforma, dunque, mette in rete la macchina istituzionale e i cittadini, fornendo agli organizzatori un efficace strumento per tenere costantemente monitorati eventi e manifestazioni. Così, nel caso in cui si dovessero verificare disordini o incidenti, le forze dell’ordine potranno intervenire tempestivamente e deviare il traffico. Al tempo stesso, i cittadini avranno la possibilità di segnalare problemi alle autorità attraverso un’app, i social network oppure l’accesso al portale web Issue Manager, creato appositamente allo scopo.

Ci sono anche altre piattaforme per aiutare la pianificazione delle strategie di intervento in città; o per divulgare in modo diretto ai cittadini informazioni sugli eventi o su progetti e lavori pubblici; ma anche per gestire il libero scambio di beni tra cittadini e promuovere percorsi turistici all’interno delle città.

A cura di Gaia Nicchi.

 


-- Download Corriere dell'Umbria: “App della sicurezza tutta perugina conquista gli USA” as PDF --