Photo by Singkham from Pexels

Non esiste una definizione condivisa di Smart City, tuttavia aziende, enti ed esperti concordano sul fatto che si tratta di città che si impegnano a migliorare la vita dei propri abitanti e contestualmente la sostenibilità. In particolare si può individuare lo scopo ultimo di una città intelligente nell’ottenere una gestione efficiente in tutti i settori della città (energia, istruzione, salute, sicurezza, urbanistica, infrastrutture, trasporti, servizi al cittadino etc.), soddisfacendo al tempo stesso i bisogni della città e dei suoi abitanti. In altre parole: trovare un equilibrio tra il benessere dei cittadini e la conservazione dell’ambiente.

La crescita esponenziale della popolazione urbana ha imposto una presa di coscienza da parte dei governi mondiali. I dati dell’ONU parlano di 4.000.000.000 di abitanti delle città, mentre appena vent’anni fa eravamo 2.300.000.000. La tendenza è in crescita e inarrestabile: si stima che nel 2050 più del 70% degli esseri umani vivrà nei centri urbani.

Non sarà l’aumento demografico in sé il problema per le generazioni future, quanto un significativo incremento del consumo energetico e dell’inquinamento, per cui i governi dovranno affrontare la grande sfida di garantire la sostenibilità delle città. Alcuni governi hanno intrapreso iniziative sostenute dalla tecnologia per diventare Smart City, ma su scala mondiale siamo ancora in fase embrionale. Secondo l’ONU, i centri urbani consumano tra il 60 e l’80% di tutta l’energia del pianeta, ma generano anche il 75% delle emissioni di gas inquinanti. Aggiungere più abitanti a questi numeri già elevati senza adeguate contromisure, darà luogo a un impatto ambientale devastante. La capacità di creare spazi urbani più vivibili e la cura dell’ambiente sono i principali vantaggi del concetto di Smart City.

Una città intelligente è una città che si basa su sistemi efficienti applicati alle sue infrastrutture. Attraverso l’innovazione tecnologica si possono sviluppare progetti che:

  1. migliorano le funzioni amministrative e di governo,
  2. raccolgono strumenti di democrazia digitale,
  3. pianificano l’uso del territorio nelle città,
  4. ottimizzano la distribuzione dell’energia,
  5. organizzano meglio la circolazione dei veicoli,
  6. gestiscono la produzione di inquinamento,
  7. riducono i consumi domestici,
smart-city-wise-town

Il concetto di Smart City è quindi la somma di tutte le iniziative volte a migliorare l’efficienza delle infrastrutture delle città per renderle sostenibili. Sempre più centri urbani scommettono su questo modello che mira a rendere la vita più confortevole per i loro vicini. Alcune città sono più avanzate di altre in questo senso, ma la direzione da prendere è finalmente chiara, non resta che seguirla.